giovedì 26 luglio 2012

Three Books I Read #5 - Agosto



Ogni 25 del mese scriverò di tre libri che possiedo e che voglio leggere per il mese successivo. 


Per Agosto la mia cartella da leggere si compone di:

  • Il canto della rivolta - Suzanne Collins
Da Goodreads:
Il finale della rivoluzionaria trilogia di Suzanne Collins, Hunger Games.
"Contro ogni previsione, Katniss Everdeen è sopravvissuta all'Arena degli Hunger Games. Due volte. Ora vive in una bella casa, nel Distretto 12, con sua madre e la sorella Prim. E sta per sposarsi. Sarà una cerimonia bellissima, e Katniss indosserà un abito meraviglioso. Sembra un sogno... Invece è un incubo. Katniss è in pericolo. E con lei tutti coloro a cui vuole bene. Tutti coloro che le sono vicini. Tutti gli abitanti del Distretto. Perché la sua ultima vittoria ha offeso le alte sfere, a Capitol City. E il presidente Snow ha giurato vendetta. Comincia la guerra. Quella vera. Al cui confronto l'Arena sembrerà una passeggiata."

  • Il cacciatore di aquiloni - Khaled Hosseini
Da Goodreads:
Una storia di amicizia attraverso trent’anni di storia afghana. "C’è stato un tempo in cui Kabul era una città in cui volavano gli aquiloni e in cui i bambini davano loro la caccia. Amir e Hassan hanno trascorso lì la loro infanzia felice e formavano una coppia eccezionale nei tornei cittadini di combattimenti tra aquiloni. Niente al mondo però può cambiare certi dati di fatto: l’uno pashtun, l’altro hazara; l’uno sunnita, l’altro sciita; l’uno padrone, l’altro servo. Amir, il ricco, era il pilota; Hassan, il servo, era il suo secondo. Poi però gli aquiloni non volarono più. E’ una storia di padri e figli, di amicizia e tradimento, di rimorso e redenzione, di fughe e ritorni sullo sfondo di un Afghanistan schiacciato dalla morsa sovietica prima e dai talebani poi. Amir, figlio di un ricco uomo d’affari, viveva con il padre Baba in quella che era considerata da tutti la più bella casa di Wazir Akbar Khan, un nuovo quartiere nella zona nord di Kabul. Anche Hassan viveva con il padre Ali, in una capanna di argilla, all’ombra del nespolo situato all’estremità meridionale del giardino della casa di Baba e Amir. Ma un giorno, sotto gli occhi dell’amico, qualcosa di terribile accadde ad Hassan. Amir commise una colpa terribile e l’armonia tra i due si infranse."

  • Fallen - Lauren Kate
Da Goodreads:
Basta un istante per sconvolgere un’esistenza. A cambiare quella di Lucinda, diciassette anni, è stato l’incidente in cui è morto un suo caro amico. E lei ha visto addensarsi di nuovo le ombre scure che la perseguitano da quando è bambina. Guardata con sospetto dalla polizia e da chi la ritiene responsabile della morte dell’amico, Luce – così la chiamano tutti – è costretta a entrare in un istituto correzionale. Nessun contatto con il mondo esterno, telecamere di sorveglianza, ragazzi e ragazze dal passato oscuro e disturbato sono tutto ciò che trova alla scuola Sword & Cross. E poi appare Daniel. Il cuore di Luce le dice di averlo già incontrato, ma nella sua mente si accendono solo rari lampi di ricordi troppo brevi per essere veri. Soltanto quando rischia di perderla, Daniel decide di uscire allo scoperto: i loro cuori si conoscono da sempre, da tutte le vite che Luce non ricorda ancora di aver vissuto.

E voi cosa leggerete? 

mercoledì 20 giugno 2012

Telefilm #12 - Bones

Forsemitrovo

Ogni settimana parlerò di un telefilm che ho seguito/seguo o delle ultime novità che mi fanno gola.

PS: Ho trovato quest'immagine su google e non saprei darle una fonte, nel caso vogliate rivendicarla nessun problema, basta dirlo. 

Dopo un periodo di assenteismo voluto e non riprendo ad aggiornare il blog con un post dedicato ad uno dei miei telefilm simbolo della tradizione americana.
Bones è una serie televisiva statunitense prodotta dal 2005 e scritta da Hart Hanson. La serie è liberamente ispirata alle avventure di Temperance Brennan, l'omonimo personaggio letterario protagonista dei romanzi dell'antropologa forense Kathy Reichs (essa stessa una delle produttrici di Bones). E' trasmessa in prima visione negli Stati Uniti da Fox dal 13 settembre 2005, mentre in Italia è trasmessa in chiaro da Rete 4 e sul satellite da Fox Life. 

sabato 2 giugno 2012

Acquisti del mese - Maggio



Idea semplice come altrettanto è l'esecuzione. Infatti ogni inizio mese stilerò una lista dei prodotti che ho acquistato o ricevuto nell'arco del mese precedente.
Per intenderci meglio un "post haul" vero e proprio.

Spero che l'idea vi piaccia. Senza problemi siete liberi di esportarla nei vostri blog a patto che venga citata la fonte.


Con l'arrivo della bella stagione io mi apro alle compre e con l'arrivo della sessione d'esami esse si moltiplicano.
Per ciò che riguarda la cosmesi ho comprato:
Vari prodotti minerali della marca MWW4U online al sito http://www.mww4u.com/ 
- Cipria Perfect Silky in full size
- Due jar di fondotinta minerale nella colorazione Fair in full size
- Fondotinta minerale nella colorazione Tan neutral in full size
- Night Time Treatment in full size



C'erano delle fantastiche promozioni e non ho saputo resistere, oltretutto la responsabile è gentilissima e mi ha inviato sostanziosi omaggi.

La mia recente fissa per le saponette mi ha portato a prendere un prodotto 2 in 1, dove il sapone è stato unito ad una spugna, la fragranza da me scelta è "Sweet Vanilla" ma ce ne sono molte altre.
Il prodotto è questo della foto 
Ho infine preso un set di pennelli della EcoTools BAMBOO e delle spugnette colorate per applicare il fondotinta.
Questi due ordini non sono ancora arrivati ( ç__ç).
Avevo inizialmente preso il set di pennelli per un'amica, ma ne ho sentito parlare bene e se mi piacciono una volta provati non credo che li lascerò andare facilmente XD Anche perché non sono super carini?
Notizia degli ultimi giorni di maggio è anche quella che si è concluso il cumulativo di materie prime per spignattare a cui avevo partecipato e che entro prossima settimana avrò tutto nelle mie mani.

Spero di avervi dato qualche buono spunto per degli acquisti! Io mi ritengo soddisfatta, non credo di essere arrivata a spendere 50 euro in totale e ho preso anche degli stampi in silicone e luci per la bicicletta di mio padre. W gli acquisti esteri e le spedizioni gratis!

venerdì 25 maggio 2012

Three Books I Read #4 - Maggio&Giugno



Ogni 25 del mese scriverò di tre libri che possiedo e che voglio leggere per il mese successivo. 


In vista della sessione d'esame le letture sono molto più rade.
Per maggio e giugno la mia cartella da leggere si compone di:


  • Non ti addormentare - S.J. Watson
"Mentre dormo, la mia mente cancella tutto quello che ho fatto durante il giorno. Mi sveglierò domani, come ho fatto questa mattina. Pensando che sono ancora una bambina. Pensando che ho una vita intera davanti a me ..." I ricordi ci definiscono. Quindi, come sarebbe se si perdessero i propri ogni volta che ci addormentiamo? Il proprio nome, la vostra identità, il passato, anche le persone che ami - tutto dimenticato durante la notte. E l'unica persona di cui vi fidate può solamente raccontarvi metà della storia. Benvenuti alla vita di Christine.

  •  Angeli nell'ombra - Becca Fitzpatrick

Nora avrebbe dovuto sapere che la sua vita non sarebbe stata perfetta. Infatti, non basta una relazione con il proprio angelo custode (che è tutto tranne che angelico) ed essere sopravvissuta a un tentato omicidio per dirsi felice.Patch infatti sembra allontanarsi da lei per avvicinarsi pericolosamente alla sua peggior nemica, Marcie Millar.
E il ricordo del padre assassinato senza che venisse mai trovato un colpevole, fa scivolare Nora sempre più nel sospetto verso l’angelo immortale il cui passato è avvolto in un cupo e impenetrabile mistero.
La ricerca della verità spinge Nora verso qualcosa che avrebbe preferito ignorare. Di colpo, tutte le sue certezze si dissolvono in un crescendo di tensione, paura, confusione e rabbia.
E, a mano a mano che il dubbio si insinua nella sua mente, e il suo cuore si spacca per la gelosia, Nora sembra non riuscire a vedere che il pericolo è sempre in agguato…


  •  Alessandro Baricco - Novecento
Il Virginian era un piroscafo. Negli anni tra le due guerre faceva la spola tra Europa e America, con il suo carico di miliardari, di emigranti e di gente qualsiasi. Dicono che sul Virginian si esibisse ogni sera un pianista straordinario, dalla tecnica strabiliante, capace di suonare una musica mai sentita prima, meravigliosa. Dicono che la sua storia fosse pazzesca, che fosse nato su quella nave e che da lì non fosse mai sceso. Dicono che nessuno sapesse il perché.

In forma di monologo, il primo testo teatrale di Alessandro Baricco.


E voi cosa leggerete?

giovedì 24 maggio 2012

Telefilm #11 - Supernatural

Forsemitrovo

Ogni settimana parlerò di un telefilm che ho seguito/seguo o delle ultime novità che mi fanno gola.

PS: Ho trovato quest'immagine su google e non saprei darle una fonte, nel caso vogliate rivendicarla nessun problema, basta dirlo.
Come per HIMYM è un piacere per me scrivere di questa serie, che spero molti di voi già conoscano, ma per gli altri eccomi a parlare di SupernaturalSupernatural è una serie televisiva statunitense di genere paranormale e drammatico creata da Eric Kripke, e prodotta dal 2005 dalla Warner Bros. Television, in associazione con Wonderland Sound and Vision. Il team di produttori esecutivi comprende Eric Kripke, McG e Robert Singer; l'ex produttore esecutivo Kim Manners morì di cancro ai polmoni durante la produzione della quarta stagione. Supernatural debuttò il 13 settembre 2005 sul network The WB, per poi passare, dalla seconda stagione in avanti, nel palinsesto della neonata The CW.
La serie, girata a Vancouver, rimase in fase di sviluppo per quasi dieci anni, finché Kripke riuscì a lanciarla sul piccolo schermo. L'episodio pilota venne seguito da quasi 5.7 milioni di persone e gli ascolti dei primi quattro episodi spinsero il network a mandare in onda un'intera prima stagione, composta da 22 episodi.
In Italia ha debuttato su Rai 2 molto più tardi rispetto agli Stati Uniti: è iniziata infatti il 13 febbraio 2007, quando negli USA andava in onda invece la seconda metà della seconda stagione.
In origine, Kripke programmò la serie per tre stagioni, che successivamente divennero cinque. La quinta stagione, iniziata il 10 settembre 2009, conclude la trama principale della serie così come la immaginò Kripke; tuttavia, la The CW rinnovò ufficialmente Supernatural per una sesta stagione, andata in onda a partire dal 24 settembre 2010. Kripke rimase a lavorare come produttore esecutivo, ma non più come showrunner, ruolo per il quale venne sostituito da Sera Gamble.
Il 3 maggio 2012 la serie è stata rinnovata per una ottava stagione. Ma ancora una volta è stato cambiato lo showrunner, infatti Jeremy Carver sostituirà la Gamble che i primi di aprile di quest'anno ha annunciato che lascia Supernatural per dedicarsi allo sviluppo di nuovi progetti.

domenica 20 maggio 2012

Filmicamente parlando #6



Credo di aver visto una cosa simile riguardo hai libri ma che a me non interessava, penso che per i film valga lo stesso. 
Questa rubrica nasce del voler condividere, e tenere a mente i film che ho visto o che ho intenzione di vedere. Infatti una delle cose che mi succede più spesso è dimenticare totalmente un film, questo accade anche perché non ricordo i nomi degli attori, su questo fronte sono un completo disastro.
Così ho deciso che ogni 20 del mese stilerò la lista di tre titoli di film.
ULTIMO FILM VISTO
Titolo: I vendicatori (Titolo originale: The Avengers)
Un film di: Joss Whedon
Cast: Robert Downey Jr., Chris Evans, Mark Ruffalo, Chris Hemsworth, Scarlett Johansson, Jeremy Renner, Tom Hiddleston, Stellan Skarsgård, Samuel L. Jackson, Clark Gregg, Amanda Righetti, Gwyneth Paltrow, Paul Bettany..
Genere: Azione
Durata: 140 minuti
Uscita al cinema: 25 aprile 2012

Il film è incentrato sul supergruppo dei Vendicatori, supereroi dei fumetti Marvel Comics, è prodotto dai Marvel Studios e distribuito da Walt Disney Pictures. Rappresenta un crossover cinematografico tra i protagonisti di alcune pellicole prodotte dai Marvel Studios: Iron Man e Iron Man 2, L'incredibile Hulk, Thor e Captain America - Il primo Vendicatore. Il film si apre con Nick Fury che raggiunge una base della NASA all'interno della quale il dottor Erik Selvig sta effettuando dei test sul Cubo Cosmico (o Tesseract), recuperato da Howard Stark negli anni '40, il tutto sotto lo sguardo dell'agente Clint Barton (Occhio di Falco). Improvvisamente, il Tesseract apre un varco dimensionale ed appare Loki armato di uno strano scettro. Alla richiesta di deporre l'arma, Loki uccide gran parte degli agenti presenti, strega il Dr. Selvig ed Occhio di Falco e fugge impadronendosi del Cubo Cosmico e a nulla valgono i tentativi di Fury per recuperare il cubo. Essendo un allarme di livello 7, Nick Fury mette in atto le contromosse e invia l'agente Coulson a richiamare allo SHIELD un gruppo di persone già note alle cartelle di Nick Fury, che ha l'intento di creare una squadra d'azione "speciale".
Steve Rogers/Capitan America, Bruce Banner/Hulk, Tony Stark/Iron Man e Natasha Romanoff/Vedova Nera si incontrano sull'enorme portaerei volante chiamata Elivelivolo, quartier generale dello S.H.I.E.L.D.. Intanto Loki manifesta le sue intenzioni: vuole iniziare una guerra, con un esercito alieno (i Chitauri) a suo seguito. Il Dio dell'inganno viene in breve tempo individuato dallo S.H.I.E.L.D., a Stoccarda, e dopo un breve scontro Iron Man e Capitan America riescono a catturarlo. 

FILM DA VEDERE 

Titolo: The Client List (In italiano: La lista dei clienti)
Un film di: Eric Laneuville
Cast: Jennifer Love Hewitt, Teddy Sears, Sonja Bennett, Lynda Boyd, Cybill Shepherd..
Genere: Drammatico
Durata: 95 minuti
Uscita al cinema:  film per la televisione U.S.A. del 2010. Trovato per via dell'omonima serie televisiva tratta dal film.
Samantha Horton è una donna che, per risolvere i gravi problemi economici che minacciano la sua famiglia, è costretta prostituirsi, non riuscendo a trovare altre soluzioni ed in quanto disposta a tutto per i propri figli, anche perché il marito, non è in grado fisicamente di lavorare. Inizialmente sembra essere in grado di far fronte alla difficile situazione, ma le cose cominciano a complicarsi nel momento in cui Samantha viene arrestata e rischia di perdere la custodia dei figli a meno che non riveli la lista dei suoi prestigiosi e importanti clienti.


FILM CHE VORRESTI VEDERE
Titolo: Il Pescatore di Sogni (Titolo originale: Salmon Fishing in Yemen)
Un film diLasse Hallström
Cast: Ewan McGregor, Emily Blunt, Amr Waked, Kristin Scott Thomas, Tom Mison,  Catherine Steadman, Jill Baker, Pippa Andre, Dixie Arnold, Steven Blake, Hamish Gray, Waleed Akhtar, Simone Liebman, James Cutting, Ramsey Karim, Sami Karim..
Genere: Drammatico 
Durata: 112 min
Uscita al cinema: 18 maggio 2012
Trasposizione del romanzo ‘Pesca al salmone nello Yemen' di Paul Torday. Alfred Jones è uno scienziato introverso e compassato occupato presso il Ministero della Pesca e dell'Agricoltura. Vessato da un superiore ottuso e da una moglie algida e in carriera, il dottor Jones riceve una mail e una curiosa proposta: introdurre la pesca al salmone nello Yemen. Contattato da Harriet Chetwode-Talbot, funzionario commerciale che gestisce ricchezze e interessi di uno sceicco yemenita col vizio della canna e della fede, Jones scoraggia il progetto e declina il lavoro. L'intervento aggressivo e autoritario di Patricia Maxwell, portavoce del primo Ministro britannico, determinato a ‘pescare' good news nel marasma mediorientale, costringerà Jones ad accettare suo malgrado. Contagiato molto presto dalla visionarietà dello sceicco e dalla grazia di Harriet, il ragionevole esperto in scienze ittiche risalirà fiume e corrente per trovare finalmente il vero amore e un'acqua più dolce in cui bagnarsi.

Quali sono i vostri film "del mese"? Lasciate il link del vostro post o blog nei commenti e sarò felice di leggere le vostre proposte!

mercoledì 16 maggio 2012

Telefilm #10 - Community

Forsemitrovo

Ogni settimana parlerò di un telefilm che ho seguito/seguo o delle ultime novità che mi fanno gola.

PS: Ho trovato quest'immagine su google e non saprei darle una fonte, nel caso vogliate rivendicarla nessun problema, basta dirlo.
Oggi vi parlo di Community una sitcom statunitense trasmessa negli Stati Uniti d'America a partire dall'17 settembre 2009 dal network NBC. In Italia la prima stagione è trasmessa in prima TV sul canale Comedy Central del pacchetto Sky a partire dal 13 aprile 2010.
Il 17 marzo 2011 la NBC ha rinnovato Community per una terza stagione, iniziata il 22 settembre 2011. Oltre alla stagione trasmessa in TV, la NBC ha prodotto una serie di webisodi, pubblicati sul sito web del fittizio Greendale Community College nella sezione dedicata al dipartimento cinematografico. Il webisodi seguono il personaggio di Abed, mentre questi riprende i suoi amici con la telecamera.
Lo show ha ricevuto voti molto positivi, circa 69 su 100 sul sito Metacritic ed un voto di 8.0/10 tra gli spettatori. Il critico David Bushman ha definito Community la migliore nuova serie televisiva dell'autunno.
La prima puntata della serie è stata trasmessa giovedì 17 settembre 2009, raccogliendo 7.68 milioni di spettatori. Ha mantenuto il 93% dell'audiece di The Office, che era programmato in precedenza nello stesso slot temporale. La serie è stata definita un "punto luminoso per la notte" di NBC, visto che The Office era scesa del 18% rispetto alla stagione precedente, e Parks and Recreation, che lo precedeva del 30%.
Al posto della solita immagine vi propongo di ascoltare la sigla, mi piace così tanto che per un periodo è stata la suoneria del mio cellulare.

lunedì 7 maggio 2012

Dolci ricette e non solo #15 - Marmellata da doccia



Durante la mia formazione da neo spignattatrice mi sono imbattuta in questo topic
Si tratta di una marmellata da doccia, simili alle gelatine della Lush, il cui aspetto è veramente carino e invitante che possono usarsi come al posto del docciaschiuma.
Qui vi riporto una delle ricette:
Le dosi indicate si riferiscono alla (%) percentuale, ma potete prenderle in considerazione anche per solo 100g di prodotto. Ricordando di sottrarre dal totale, 100g, le rispettive dosi degli ingredienti noti per ottenere la quantità d'acqua.

Acqua a 100
Sarcosinato 12
Betaina 8
Glicerina 5
Gomma Xantana 1.5
Fragranza 1
Conservante in base alle indicazioni specifiche
Colorante a piacere.

Procedimento:

In un pentolino scaldare bene l'acqua distillata in cui si è versata la glicerina, versare a pioggia la xantana e lasciar idratare. Dopo che la polvere si è bagnata del tutto mescolare con un cucchiaino (O per sicurezza dare anche una frullatina con l'aerolatte) Dare ancora una piccola scaldata sempre mescolando per mantenere il composto fluido mentre si lavora, incorporare i tensioattivi, mescolare piano, e poi il conservante.
Completare con una generosa dose di fragranza  e colorante alimentare.
Per rendere ancora più realistica mettete il composto ottenuto nei vasetti di vetro tipicamente della marmellata e nessuno oserà dire il contrario!

Potete arricchire il preparato con semini di fragola o simili per avere anche un leggero effetto esfoliante. Le colorazioni e le fragranze sono a vostra libera fantasia!

venerdì 4 maggio 2012

Mille e una... visualizzazioni


Visto che il blog nasce come sfogo personale, è inimmaginabile la felicità e l'emozione che ho provato quando ho visto che le visualizzazioni erano arrivate sopra a 1000.
Insomma far rimanere me senza parole è veramente qualcosa di difficile, ma ogni persona che anche per sbaglio e finita su questo piccolo angolino ci è riuscita! Per cui grazie, a chiunque sia di passaggio o ha deciso di seguirmi. Grazie a chi mi legge anonimamente, io non ho pretese, sono contenta così.
Spero solo di crescere, come modo di scrivere sia come abilità grafiche, e per quanto voglia essere sempre di fretta, in questo caso mi piace procedere per passi.




Una cosa che chiedo è la pazienza perché non sempre riesco a preparare i post e ritardo. Se volete venirmi incontro partecipate anche voi al blog, sarò felice di pubblicarvi! In fondo ho l'anima del mecenate.

martedì 1 maggio 2012

Acquisti del mese - Aprile



Idea semplice come altrettanto è l'esecuzione. Infatti ogni inizio mese stilerò una lista dei prodotti che ho acquistato o ricevuto nell'arco del mese precedente.
Per intenderci meglio un "post haul" vero e proprio.

Spero che l'idea vi piaccia. Senza problemi siete liberi di esportarla nei vostri blog a patto che venga citata la fonte.


Dopo un attimo di resistenza ho ceduto e sono tornata a comprare. Quello più eclatante è stato l'ordine dalla MUA :ditini: però sto ancora portando avanti il PSP, l'elenco viene aggiornato di volta in volta che termino un prodotto e potete monitorare la situazione qui (Non sgridatemi!).
Ma veniamo all'elenco di prodotti:
Kiko Full Coverage Concealer n°02 - Alle volte mi sembra troppo arancione, lo uso soprattutto per le occhiaie anche perché la mia rima ciliare inferiore ha delle pieghe permanenti e non mi faccio problemi se la consistenza cremosa del prodotto in se può evidenziare le rughe di espressione.
Kiko Natural Concealer, "n°01" - Non l'ho ancora provato
Avon eyeliner della ColorTrend in nero - Ha un finish lucido che è anche carino, ma non mi piace il fatto che si sgretoli. L'applicatore a pennellino plasticoso preleva troppo prodotto. (Non è stato proprio un acquisto XD)
Brush Guard per pennelli occhi e per pennelli grandi - Non so come ho fatto a vivere senza!
Aggeggino per applicare meglio il mascara, una vera cinesata
Spugnette in pura cellulosa per la detersione del viso - I 75 centesimi meglio spesi degli ultimi mesi!
Della MUA
12 Shade Heaven and Earth Palette - Ho usato alcuni colori si e no una volta! Mi piace però!!!!
12 Shade Glamour Nights Palette 
Eyebrow Pencil Bionde
Lipstick, shade 12

Dovrebbe essere tutto!

sabato 21 aprile 2012

Dolci ricette e non solo #14 - Oatmeal Peanut Butter Chip Cookies



Oatmeal Peanut Butter Chip Cookies - Questa ricetta è arrivata a me tramite vie traverse, ma il merito sembra essere di http://allrecipes.com.
Essendo una ricetta americana vi rimando al mio post in cui troverete tutte le indicazioni per trovare le conversioni da adottare. Era il primo post, me ne vergogno quasi: Dolci ricette e non solo #1

Ecco una versione tradotta della ricetta, ovvero quella che uso io.
Ingredienti per circa 18 cookies:
1 / 2 tazza di burro - 115g
1 / 2 tazza di zucchero bianco - 115g
1 / 3 tazza di zucchero di canna - 100g
1 / 2 tazza di burro di arachidi 115g
1 / 2 cucchiaino di estratto di vaniglia (Io ho usato la vanillina in polvere)
1 uovo
1 tazza di farina - 110g
1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 / 4 cucchiaino di sale - giusto una puntina
1 / 2 tazza fiocchi d'avena - 50g
1 tazza di gocce di cioccolato - Io di solito faccio a piacere, anche perché uso diversi tipi di gocce di cioccolato. (In USA hanno i peanut butter and chocolate swirl chips previsti nella ricetta, ovvero dei cubetti con burro di arachidi e cioccolato )

Preparazione:
In una ciotola unite fino ad ottenere un composto liscio il burro, lo zucchero bianco e quello di canna. Aggiungete poi il burro di arachidi, la vanillina e l'uovo e continuate a mescolare abbondantemente.
Unire al composto finora ottenuto la farina setacciata, il bicarbonato e il sale e completare l'impasto aggiungendo i fiocchi d'avena e le gocce di cioccolato.
Preriscaldare il forno a 180°C. Preparare una teglia foderata con carta da forno e distribuite il composto su di essa facendo dei piccoli mucchi dalle proporzioni di un cucchiaio (oppure decidere voi quanto farli grandi) e schiacciare leggermente per vedere quanto spazio lasciare tra di essi. Oppure cuoceteli due per prova e decidete quale grandezza si preferisce. Ricordate che a fine cottura saranno larghi circa una volta e mezza la loro grande iniziale e quindi metteteli ben distanziati per evitare che i cookies si uniscano tra loro. 
Infine cuocete per circa 10 - 12 minuti togliendoli quando sono diventati di un bel colore dorato e lasciteli raffreddare per bene prima di toglierli dalla teglia.

Come sempre, buon appetito! 

venerdì 20 aprile 2012

Telefilm #9 - How I Met Your Mother

Forsemitrovo

Ogni settimana parlerò di un telefilm che ho seguito/seguo o delle ultime novità che mi fanno gola.

PS: Ho trovato quest'immagine su google e non saprei darle una fonte, nel caso vogliate rivendicarla nessun problema, basta dirlo.

E' con gioia che quest'oggi vi parlo di How I Met Your Mother (Titolo italiano E alla fine arriva mamma) ,una sitcom statunitense in onda dal 19 settembre 2005, creata da Craig Thomas e Carter Bays. La serie racconta le vicissitudini sociali e sentimentali del giovane Ted e dei suoi amici Marshall, Robin, Barney e Lily nella New York degli anni duemila.
Sin dalla prima stagione la sitcom ha ottenuto buoni ascolti e un'accoglienza prevalentemente positiva, nonché vari riconoscimenti. Per location, comicità e dinamiche di gruppo molti critici hanno eletto How I Met Your Mother come l'erede ideale di Friends.
La serie viene trasmessa in prima visione negli Stati Uniti da CBS. In Italia la serie è trasmessa dall'11 febbraio 2008; inizialmente le prime tre stagioni sono state trasmesse in prima visione da Italia 1 con il titolo E alla fine arriva mamma! Dalla quarta stagione la serie è stata trasmessa in prima visione sul digitale terrestre da Joi con il solo titolo originale How I Met Your Mother, e successivamente replicata in chiaro da Italia 1 con lo stesso titolo. L'edizione italiana home video della serie ha infine assunto il titolo How I Met Your Mother - Alla fine arriva mamma.

Filmicamente parlando #5



Credo di aver visto una cosa simile riguardo hai libri ma che a me non interessava, penso che per i film valga lo stesso. 
Questa rubrica nasce del voler condividere, e tenere a mente i film che ho visto o che ho intenzione di vedere. Infatti una delle cose che mi succede più spesso è dimenticare totalmente un film, questo accade anche perché non ricordo i nomi degli attori, su questo fronte sono un completo disastro.
Così ho deciso che ogni 20 del mese stilerò la lista di tre titoli di film.



ULTIMO FILM VISTO
Titolo: L'Arte di Vincere - Moneyball
Un film di: Bennett Miller
Cast:  Brad Pitt, Jonah Hill, Robin Wright, Philip Seymour Hoffman, Chris Pratt
Genere: Drammatico
Durata: 126 minuti
Uscita al cinema: 27 gennaio 2012
Billy Beane, general manager della squadra di baseball Oakland A, si trova ad affrontare una difficilissima situazione: persi i giocatori migliori, che sono passati ad altri club, deve ricostruire la sua squadra avendo a disposizione un terzo della busta paga per i suoi giocatori. Billy si affida così all'economista Peter Brand e, grazie ad analisi statistiche computerizzate, completamente ignorate nel mondo del baseball, arriva ad ingaggiare giocatori dimenticati, ma ancora dotati di grosse capacità sottovalutate dagli altri. L'esperimento di Billy e Peter, osteggiato dai media, dai tifosi e dal loro allenatore, porterà risultati sorprendenti.. 

FILM DA VEDERE (Non ho saputo aspettare e l'ho visto due/tre giorni fa)
Titolo: The River Why (Non ho trovato il corrispettivo in italiano, se hanno cambiato il titolo)
“The River Why” e' un film del 2010 diretto da Matthew Leutwyler. Nel cast figurano tra gli altri Zach Gilford, Amber Heard e William Hurt. Il film si ispira al romanzo di David James Duncan. La pellicola racconta la storia di un giovane pescatore, Gus Orviston alla ricerca di una inafferrabile trota arcobaleno. Gus si confronta con il padre affermato pescatore e la ragazza di cui e' innamorato, una giovane appassionata di pesca con la mosca. Gus avverte un senso di soffocamento e stanco di vivere in un ambiente ipocrita scappa di casa. Deciso a vivere la vita in liberta' il ragazzo fa di una capanna sulle rive di un fiume la sua casa, cosi' da poter passare tutte le giornate pescando. Immerso nei paesaggi dell’Oregon Gus va alla ricerca del leggendario pesce, la sua tenace e caparbia ricerca rappresenta una metafora della ricerca umana della conoscenza di sé e del significato della vita.


FILM CHE VORRESTI VEDERE
Titolo: To Rome With Love (Titolo originale Nero Fiddled)
Un film di: Woody Allen
Cast: Woody Allen, Alec Baldwin, Roberto Benigni, Penelope Cruz, Judy Davis, Jesse Eisenberg, Greta Gerwig, Ellen Page, Maricel Álvarez, Neri Marcorè, Lina Sastri, Fabio Armiliato, Monica Nappo, Alison Pill, Riccardo Scamarcio, Isabella Ferrari, Sergio Rubini, Massimo Ghini, Antonio Albanese, Alessandra Mastronardi, Ornella Muti, Flavio Parenti, Alessandro Tiberi 
Genere: Drammatico 
Durata: 111 min
Uscita al cinema: 20 aprile 2012
Jack e Sally sono una coppia di studenti americani a Roma, in attesa dell'amica di lei, Monica, un'attrice in erba con la fama della seduttrice seriale. John è un famoso architetto, di ritorno nella città eterna dopo trent'anni, che rivede in Jack se stesso da ragazzo e tenta inutilmente di metterlo in guardia rispetto a Monica. Anche Hayley è giovane e americana: innamoratasi di Michelangelo, figlio di un impresario di pompe funebri, convoca i propri genitori in Italia per far conoscere le famiglie. Insieme al padre regista d'opera in pensione e alla madre strizzacevelli, arriva a Roma anche una coppietta di Pordenone che finirà separata per un giorno da un turbine di equivoci. Ultimo è Leopoldo Pisanello, che diverrà per qualche tempo il primo, per la girandola della ribalta, il capriccio di una fama che è pura illusione e come viene se ne va.

sabato 14 aprile 2012

Telefilm #8 - Fringe

Forsemitrovo

Ogni settimana parlerò di un telefilm che ho seguito/seguo o delle ultime novità che mi fanno gola.

PS: Ho trovato quest'immagine su google e non saprei darle una fonte, nel caso vogliate rivendicarla nessun problema, basta dirlo.
Ora che ho fatto ordine anche nella pagina dedicata hai telefilms non ho scusanti nel pubblicare in ritardo i post ad essi dedicati. Il primo post telefilmico del dopo Pasqua è FRINGE. 
Fringe è una serie televisiva statunitense prodotta dal 2008.
Ideata da J.J. Abrams, Alex Kurtzman e Roberto Orci, è una serie di fantascienza che segue le vicende della divisione Fringe dell'FBI di Boston, in Massachusetts, e che opera sotto la supervisione del Dipartimento della Sicurezza Interna degli Stati Uniti. La squadra si occupa delle indagini legate alla cosiddetta scienza di confine, ovvero la fringe science. Per la trama e i temi trattati, la serie è stata spesso paragonata a X-Files.
La serie è trasmessa in prima visione negli Stati Uniti da Fox dal 9 settembre 2008. In Italia è trasmessa in prima visione sul digitale terrestre da Steel dal 31 gennaio 2009, e in chiaro da Italia 1 dal 9 marzo 2010.
Fringe è prodotta dalla Bad Robot Productions in associazione con la Warner Bros. Television. Gli ideatori della serie, J.J. Abrams, Alex Kurtzman e Roberto Orci si sono ispirati a diverse opere, tra cui le sceneggiature di Michael Crichton, il film di Ken Russell Stati di allucinazione e le serie televisive X-Files e Ai confini della realtà. Roberto Orci ha avuto anche occasione di dichiarare che la serie rappresenta un misto tra un police procedural come Law & Order e una serie di culto come Lost. Inoltre, diversamente da Lost, J.J. Abrams promise che la trama sarebbe stata più facile da seguire e più accessibile a chi si perde occasionalmente un episodio.
TRAMA: In tutto il mondo si stanno verificando eventi apparentemente inspiegabili, fenomeni soprannaturali, che fanno riferimento a quello che la Sicurezza Nazionale americana ha definito "Lo Schema". Quando il volo internazionale 627, partito da Amburgo, atterra a Boston con tutti i passeggeri e i componenti dell'equipaggio morti, l'agente dell'FBI Olivia Dunham è chiamata per risolvere il caso. Olivia è decisa a chiedere l’aiuto di uno scienziato, il Dr. Walter Bishop, che conduceva esperimenti per il Governo all'interno di un ramo della scienza chiamata "Fringe" (che comprende fenomeni paranormali come il controllo della mente, il teletrasporto, la proiezione astrale, l'invisibilità, la mutazione genetica, la rianimazione) finché, in seguito ad un incidente di laboratorio, fu dichiarato mentalmente instabile e rinchiuso in un istituto psichiatrico. Olivia si dirige quindi in Iraq, dove attualmente vive il figlio dello scienziato, Peter Bishop, che, nonostante abbia un'intelligenza alquanto sopra la norma come il padre, non si è mai laureato e ha vissuto di truffe e inganni, avvantaggiati dal suo spiccato ingegno. Peter è infatti l'unico parente e l'unica persona che può firmare le carte di dimissioni di Walter Bishop. Grazie a lui, tornato apposta negli Stati Uniti, il trio così formatosi inizia ad indagare sui casi dello "Schema", che da piccoli incidenti casuali si trasformano man mano in attacchi di bioterrorismo. Comandata dall’agente della Sicurezza Nazionale Phillip Broyles, che già si era occupato di numerosi casi riguardanti lo "Schema", nasce così la "Divisione Fringe", che usa come quartier generale il vecchio laboratorio di Walter nello scantinato dell’Università di Harvard a Cambridge.
Ad ora sono state messe in onda 4 stagioni, l'ultima è ancora in onda con il diciottesimo episodio. Ciò che mi ha spinto a parlarne 'subito' è il fatto che ci sono voci altalenanti sul rinnovo o meno di Fringe. Questo, per quanto non confermato da nessuna fonte ufficiale, sembra derivare da un diverbio di opinioni tra FOX e Warner Bros.
Nella peggiore delle ipotesi sembra che questa amata serie giunga al termine con una quinta stagione di 13 episodi. Questo è dovuto al fatto che gli ascolti non sono sufficienti a giustificare le spese di produzione, anche se come ripeto sempre, dovrebbero vedere anche il numero degli espisodi veduti nel mondo, visto che molti come me seguono le varie serie in streaming e/o sottotitolate.
Conosciamo un po' meglio i protagonisti.
Olivia Dunham, interpretata da Anna Torv, è l'agente dell'FBI incaricata di indagare sul volo 627 da Amburgo, solo un piccolo tassello del più macchinoso "Schema". È la collega e amante dell'agente John Scott, che lei stessa scopre essere un doppiogiochista. Assieme ai Bishop, padre scienziato pazzo e figlio truffatore, viene incorporata nella "Divisione Fringe" di cui diventano il team fondamentale. La Torv è veramente eccellente ad interpretare questo personaggio. 
Walter Bishop, interpretato da John Noble, è un brillante scienziato, un "Einstein dei nostri giorni", che divide il laboratorio con il collega William Bell fino a quando, in seguito a un incidente di laboratorio, viene rinchiuso in un istituto psichiatrico per 17 anni, mentre l'amico diventa l'uomo più ricco del mondo fondando la "Massive Dynamic". Nella "Divisione Fringe" si ricongiunge al figlio Peter, che garantisce per la sua dimissione dalla casa di cura. Ha una personalità tutta sua e stravagante all'inverosimile. Vive per il suo laboratorio.
Peter Bishop, interpretato da Joshua Jackson, è il figlio di Walter. Perduti entrambi i genitori (lui rinchiuso in manicomio e lei morta), vive di truffe e inganni spostandosi in continuazione, anche all'estero. Come il padre ha un quoziente d'intelligenza molto alto (190), e la sua astuzia l'ha portato a fare ogni tipo di mestiere, dal lavorare in un mattatoio, al vigile del fuoco fino a falsificare la laurea al MIT e insegnare per un breve periodo chimica al college. Nonostante sia restio a mettere radici, decide di rimanere a Boston quando si ritrova coinvolto personalmente nella vicenda. Non aggiungo altro per evitare spoiler a chi non è in pari con tutti gli episodi o vuole iniziare questa serie.
Phillip Broyles, interpretato da Lance Reddick, Agente speciale della sicurezza interna a capo della Divisione Fringe, è il diretto superiore di Olivia e colui che gestisce le indagini sullo "Schema".
- Nina Sharp, interpretata da Blair Brown, è la più fidata collaboratrice di William Bell e la reggente della "Massive Dynamic" in assenza del suo capo. Non trovo parole per definirla se non viscida e subdola con cenni di umanità.
- Astrid Farnsworth, interpretata da Jasika Nicole, è un'agente dell'FBI esperta in linguistica e crittografia che assiste Walter in laboratorio. E' semplicemente fantastica, credo che nella realtà siano in pochi ad avere la sua pazienza!
Curiosità:

- La sigla
Realizzata in computer grafica, la sigla della serie TV mostra un'animazione di alcune cellule da cui l'inquadratura si allontana rapidamente, mostrando che queste appartengono ad una mano con sei dita. La sigla termina con un ulteriore animazione del logo "Fringe" che, inizialmente sgretolato, si ricompone. Durante le animazioni, sono visibili alcune scritte che rappresentano argomenti appartenenti alla scienza di confine, come nanotecnologie, teletrasporto, materia oscura e intelligenza artificiale. Tra le equazioni presenti si può distinguere la formula del teorema dei seni. Inoltre compare anche la frase «Observers are here» («Gli osservatori sono qui»): esattamente come accade per tali personaggi, l'individuazione della scritta è estremamente difficile ed è ottenibile solo attraverso un fermoimmagine. La scritta compare poco prima di "dark matter", e si può notare come la sua grafia sia molto diversa rispetto a quella delle altre. Durante la terza stagione invece, la scritta compare poco dopo la parola "Mutation". Tutta la sigla è caratterizzata da un colore freddo a metà tra il blu e il verde.
In due episodi della seconda stagione, per buona parte della terza e dall'inizio della quarta, la sigla è comparsa in alcune varianti che anticipavano l'ambientazione dell'episodio.
Sigla rossa: apre gli episodi ambientati nell'universo parallelo. Rispetto a quella tradizionale, le immagini sono colorate di rosso. Inoltre differisce negli argomenti indicati dalle scritte, sottolineando come la scienza di confine di un universo parallelo tratti argomenti differenti rispetto a quello della sigla blu. Alcuni degli argomenti citati sono wormhole, singolarità, transumanesimo, speciazione e telepatia.
Sigla blu/rossa: è un collage delle due sigle. È stata utilizzata una sola volta, nell'episodio in cui Olivia riesce ad interagire in entrambi gli universi, riuscendo a tornare nel suo.
Sigla anni '80: utilizzata finora due volte, serve ad introdurre episodi interamente ambientati negli anni ottanta (ovvero dei flashback). Nonostante lo schema della sigla sia lo stesso di quella tradizionale, viene utilizzata una computer grafica molto più semplice. Al posto di utilizzare l'impronta di una mano, viene usata l'immagine di una radiografia su cui viene montata l'immagine di una mano reale; tale mano ha regolarmente cinque dita, anziché sei. La musica, anziché essere eseguita con un pianoforte, è suonata con dei sintetizzatori ed una batteria elettronica, strumenti tipici di quegli anni. Le scritte che compaiono durante la sigla fanno riferimento ad argomenti che erano considerati scienza di confine in quegli anni, ma che oggi fanno parte della scienza tradizionale, come la clonazione o l'impronta genetica.
Sigla grigia: comparsa nell'episodio finale della terza stagione, anticipa un episodio ambientato nel futuro.
Sigla color ambra: comparsa nei primi episodi della quarta stagione, anticipa un episodio ambientato in un presente alternativo.
- Gli Osservatori
Gli Osservatori (Observers) sono personaggi misteriosi, di cui è poco chiara l'origine. Il loro volto è pallido, completamente glabro ed inespressivo; nelle rare volte in cui li si vede interagire con qualcuno, sembrano essere privi di qualsiasi tipo di emozione. Indossano sempre un completo ed un cappello nero. Il loro comportamento ed abbigliamento li rende "anonimi" quando si trovano in mezzo ad una moltitudine di persone. Il loro compito, infatti, è quello di osservare gli eventi, senza poter tuttavia intervenire. Questi esseri sono sempre stati presenti ogni volta che si sono verificati eventi particolari come incidenti, assassinii, scoperte scientifiche o eventi apparentemente inspiegabli (come quelli su cui si trova ad indagare la Fringe Division) che hanno modificato il corso della storia. Non viene chiarito se gli osservatori siano in grado di viaggiare nel tempo o se, invece, siano esseri ultracentenari il cui aspetto rimane immutato nel corso del tempo. È invece appurato che possono tranquillamente spostarsi tra i vari universi. Possiedono una grande forza fisica ed una grande tolleranza ai cibi piccanti: in diverse occasioni si possono vedere gli osservatori che, durante un pasto, ingurgitano l'intero contenuto di una bottiglietta di pepe o tabasco insieme al resto del cibo.
Durante una loro riunione, si scopre che i loro nomi corrispondono a quelli dei mesi; tuttavia non viene specificato se gli osservatori siano più o meno di dodici. Il nome dell'osservatore che segue la vita di Walter e Peter è chiamato Settembre. Egli compare in tutti gli episodi della serie, ma la sua individuazione è estremamente difficile: infatti, nella maggior parte dei casi, Settembre è mescolato tra la folla, inquadrato in lontananza o sfocato (ma riconoscibile dall'abbigliamento). In virtù di quello che è il compito degli Osservatori, la sua presenza negli episodi spesso è totalmente ininfluente sulla trama. Pertanto, la sua presenza, nonché la grande difficoltà nel riconoscerlo, ha reso l'individuazione dell'Osservatore una sorta di easter egg.
Pur comparendo fin dall'inizio della serie, Settembre viene presentato ufficialmente a partire dal quarto episodio della prima stagione, È arrivato. Tuttavia la presenza di questo personaggio viene anticipata già nel secondo episodio della stagione, La solita vecchia storia, nel quale l'Osservatore è ben visibile in quanto, infrangendo la cosiddetta quarta parete, guarda direttamente verso lo spettatore.
Nell'episodio The End all of the Things si scopre che gli Osservatori sono degli umani venuti da un possibile futuro, dove la razza umana ha sviluppato la macchina del tempo. Ritornano nel passato per osservare gli eventi principali della storia dell'umanità.
- I glifi 
In diversi momenti di ogni singolo episodio, sono stati inseriti dei glifi, ovvero singoli fotogrammi rappresentanti diverse figure, generalmente una foglia, una mela, un fiore, una farfalla, un cavalluccio marino, una mano e un volto. Tali glifi rappresentano un codice che nasconde una parola diversa per ogni episodio, che aggiunge maggiori informazioni sulla soluzione di ogni enigma. Appaiono almeno cinque volte a schermo intero, prima dell'intermezzo pubblicitario. A svelare la loro funzione è stato lo stesso ideatore della serie J.J. Abrams, che in un'intervista ha spiegato come facciano parte del "codice della serie". Il cosiddetto "codice dei glifi" è stato decifrato nel mese di marzo 2009 da Julian Sanchez, editore del sito di tecnologia Ars Technica.
I glifi occasionalmente sono apparsi anche all'interno di episodi. Ad esempio, nel primo episodio, all'interno di un laboratorio della Massive Dynamic viene inquadrato di proposito la foglia; una farfalla aiuta Walter a risolvere un caso in Progetto Elephant, mentre in Segreti di famiglia appare un cavalluccio marino all'interno di una striscia di DNA. Inoltre, in Jacksonville, mentre Walter parla con Olivia nel luogo dove lei era stata sottoposta al Cortexiphan, tutti i glifi sono visibili sullo sfondo.
Nell'edizione italiana, per ragioni tuttora sconosciute, in gran parte degli episodi tali glifi sono stati tagliati nel montaggio, e quindi non trasmessi.
NB: La maggior parte delle cose sono state prese da wikipedia e da me rielaborate dove necessitavano.

Un consiglio spassionato che posso darvi e di vedere questa serie! Ancora non lo state facendo?!


venerdì 13 aprile 2012

Passata pure la Pasqua si torna goffamente alla proprio vita.

E pure un'altra festa è passata, con mia somma gioia devo dire, io le feste comandate le odio. Tutti impazziscono alla ricerca di cibo, neanche finissero le scorte per i prossimi 3 mesi! Cibo che per lo più finirà nella spazzatura. Per non parlare dell'accaparramento di uova di cioccolata.
A casa mia quest'anno si sono visto solo quelli che abbiamo regalato ai miei nipoti.
Però essere in vacanza un po' è servito, sono stata 10 giorni a CASA MIA e il mio bioritmo si è completamente sballato, però ho letto molto e passato del tempo con i vecchi amici. Fortuna ho avuto due giorni pieni per riprendermi prima della ripresa delle lezioni universitarie. *pensa a quello che dovrà sopportare oggi pomeriggio e sviene*
Fatto sta, che 10 giorni dopo l'ultimo post sono pronta anche a ripartire con il blog. 
Poi, vabbè, aprile è un mese che mi piace, per alcune persone, per alcuni ricordi, perché puoi andare a dormire coperta fin sotto al naso e risvegliarti senza più niente sopra, se non fosse per la pioggia (odiosa in ogni periodo dell'anno) sarebbe il mio mese preferito. Le allergie sono ancore semi assopite e non ho l'obbligo di prendere ogni giorno l'antistaminico che mi stordisce.

Ed ora, vado a sbirciare il calendario cronologico del blog per decidere cosa scrivere per primo.

martedì 3 aprile 2012

Il viale del tramonto #5 - Clinique anti-blemish solutions

L'idea nasce dal voler condividere i miei pareri su i prodotti che posseggo e quale modo migliore per farlo se non quando essi sono finiti?
Ovviamente spero di poter così essere più invogliata a finire prodotti che altrimenti hanno una giacenza  millenaria all'interno dei cassetti.


Spero che l'idea vi piaccia. Senza problemi siete liberi di esportarla nei vostri blog a patto che venga citata la fonte e che me lo facciate sapere, sono sempre curiosa di sapere cosa ne pensano gli altri.

Ho avuto modo di provare questo prodotto in seguito all'acquisto di un set "Anti Blemish" acquistato in profumeria contenete tre prodotti in formato ridotto. Oltre a questa solutions il kit conteneva una crema e una saponetta antibatterica, che io ho adoperato per lavare i pennelli da trucco.

Il flacone contiene 60ml di prodotto con una scadenza a 24 mesi. Come indicavano le istruzioni le kit questa lozione andava usata dopo aver deterso il viso con la saponetta utilizzando un dischetto di cotone.
Inizialmente si presenta come un liquido semitrasparente con dei precipitati polverosi sul fondo, ma basta agitare bene la boccetta e le due parti si miscelano ed il liquido assume un colore biancastro. L'apertura non è dotata di contagocce per cui basta appoggiare il dischetto sul foro e capovolgere velocemente il flacone per avere la dose giusta di prodotto da usare sul viso. Intatti, bisogna stare attenti ad utilizzarla, più che tonico è una soluzione esfoliate che serve a togliere i residui di cellule morte o sporcizia dal viso. Da usare con estrema cautela soprattutto sulle guance evitando il contorno occhi, in quanto le esalazioni derivate dall'evaporazione della parte acida causano fastidio agli occhi. Inoltre pure se è indicato di usarne mattina e sera viene consigliato per prima cosa di vedere la reazione che ha la nostra pelle e regolarci su quanto usarlo perché può seccare la pelle.
In particolare il usavo questa lozione quando avevo un trucco di base più pesante del solito dopo essermi struccata, per prevenire che restando particelle di trucco esse occludessero i pori e formassero impurità.
Oppure ne facevo un uso più frequente, usandolo però solo di sera, quando la mia pelle era più soggetta ad untuosità e quindi mi trovavo ad avere più brufoletti. Unito alla crema in due giorni riuscivo a riportare alla normalità la palle del mio viso.

Se non avete particolari problemi etici su siliconi e prodotti ecobio vi consiglio di acquistare il kit in questione, il prezzo varia in base alle profumerie e si aggira dai 9 ai 12 euro.
Io volendomi dedicare alla creazione casalinga di cosmetici ho deciso di non ricomprare questi prodotti. Ma non nego di certo di aver apprezzato il loro utilizzo!


venerdì 30 marzo 2012

Telefilm #7 - Unforgettable

Forsemitrovo

Ogni settimana parlerò di un telefilm che ho seguito/seguo o delle ultime novità che mi fanno gola.

PS: Ho trovato quest'immagine su google e non saprei darle una fonte, nel caso vogliate rivendicarla nessun problema, basta dirlo.
Uno dei telefilm che ho iniziato a seguire da lo scorso autunno è  Unforgettable, una serie televisiva statunitense, basata sul racconto The Rememberer di J. Robert Lennon ed ideata da Ed Redlich e John Bellucci.[1] Si tratta di una co-produzione di CBS Television Studios e Sony Pictures Television, e viene trasmessa dal 20 settembre 2011 sul canale CBS.[2] Il 25 ottobre 2011, grazie ai buoni ascolti ottenuti, la CBS ha ordinato la creazione di una stagione completa della serie. Inoltre la serie è stata rinnovata per una seconda stagione, mentre in Italia la serie va in onda dal 1º febbraio 2012 su Fox Crime.
Una curiosità: L'attrice Marilu Henner, che nella vita reale soffre di ipertimesia come il personaggio protagonista Carrie Wells, ha lavorato come consulente per la serie televisiva.

La serie segue la seducente Carrie Wells (Poppy Montgomery), una ex detective della polizia affetta da ipertimesia. L’ipertimesia è una malattia molto rara, che dà la particolare capacità a chi ne è affetto di ricordare con esattezza ogni avvenimento vissuto.
Carrie riesce a ricordare ogni istante della sua vita, tranne quel momento della sua infanzia in cui sua sorella è stata uccisa. Frustrata da questa situazione decide di lasciare la polizia e di dedicarsi al volontariato. Una sera però si ritrova ad essere testimone dell’omicidio di una vicina di casa. Collabora con la polizia e con il suo ex collega ed ex fidanzato, il detective Burns (Dylan Walsh), che sta indagando sul caso.
Quando Burns le offre la possibilità di unirsi alla squadra Omicidi, Carrie accetta sperando di avere finalmente l’occasione di far luce sull’omicidio della sorella.


Un telefilm bellissimo, sono molto affascinata dal ruolo che l'ipertimesia ha nel telefilm, infatti è grazie a la "capacità" di Carrie del rivivere il passato che risolvere gli omicidi è più semplice. Poi vabbè stiamo sempre parlando di uno sceneggiato e OGNI crimine viene risolto!
Apprezzato è anche il modo il cui sceneggiatore o/e regista abbiano lavorato per portare in scena i momenti in cui Carrie ricorda quel particolare luogo e rivedendolo riesce a cogliere anche i dettagli sfuggiti.
Si tratta soprattutto di scene del delitto, interrogatori incontri con i famigliari/conoscenti della vittima.
Non del tutto assortita e armonica, permettendo l'uso di questo termine, è invece la squadra investigativa di cui fa parte. Carrie è caratterialmente forte e indipendente così spesso si trova a prendere iniziative rischiose tralasciando gli altri all'oscuro, per non parlare poi del sul "secondo lavoro" il gioco d'azzardo. Difficilmente una mente come la sua riesce a dimenticare le carte..

Io che non amo i polizieschi alla CSI (Forse anche perché ne sono state fatte troppe serie e stagioni) adoro seguire questo telefilm, e mi dispiace un po' che i vari team di sottolineatori tendano ad accantonare gli episodi di questa serie.



giovedì 29 marzo 2012

Il viale del tramonto #4 - Crema Sublime Neve cosmetics

L'idea nasce dal voler condividere i miei pareri su i prodotti che posseggo e quale modo migliore per farlo se non quando essi sono finiti?
Ovviamente spero di poter così essere più invogliata a finire prodotti che altrimenti hanno una giacenza  millenaria all'interno dei cassetti.
Spero che l'idea vi piaccia. Senza problemi siete liberi di esportarla nei vostri blog a patto che venga citata la fonte e che me lo facciate sapere, sono sempre curiosa di sapere cosa ne pensano gli altri.

Il prodotto in questione è acquistabile solo online dal sito NeveCosmetics o in alcuni rivenditori qui elencati.
Il lancio del prodotto risale allo scorso autunno quando il brand specializzato in prodotti minerali ha lanciato la sua linea di Skin Care. La Crema Sublime è un idratante indicata per pelli delicate e sensibili.
Dalla scheda prodotto:
Idratante viso deliziosamente delicata e rilassante per coccolare anche le pelli più sensibili.
Formula semplice, texture delicata e tanti ingredienti naturali: la nostra ricetta per una pelle felice!
Ingredienti attivi:
- Olio di Jojoba
idratante emolliente a rapido assorbimento.
- Estratto di Calendula
lenitivo e cicatrizzante.
- Olio di semi di Limnanthes
idratante e riequilibrante.
- Burro di Karitè
dermoprotettore, elasticizzante, emolliente.
- filtri UVA e UVB
per proteggere quotidianamente la pelle dai raggi solari responsabili dell'invecchiamento cutaneo precoce.
- vitamina E
antiossidante naturale.
Utilizzo:Applicare massaggiando sul viso pulito ed asciutto.

Ingredients: Aqua (Water), Cetearyl alcohol, Cetyl palmitate, Potassium olivoyl hydrolyzed weat protein, Ethyl methoxycinnamate, Butyrospermum parkii (Shea butter), Helianthus annuus (Sunflower) seed oil (da agricoltura biologica-organic), Butyl methoxydibenzoylmethane, Glyceryl oleate, Glyceryl stearate, Caprylic/capric triglyceride, Octyldodecanol, Simmondsia chinensis (Jojoba) seed oil, Calendula officinalis extract (da agricoltura biologica-organic), Limnanthes alba (Meadowfoam) seed oil, Butyrospermum parkii (Shea butter) extract, Persea gratissima (Avocado) oil, Tocopheryl acetate, Allantoin, Phenoxyethanol, Parfum (Fragrance), Sorbitol, Lactic acid, Ethylhexylglycerin, Hexyl cinnamal, Coumarin, Limonene, Linalool, Hydroxyisohexyl 3-cyclohexene carboxaldehyde, Benzyl benzoate, Citronellol.

√ senza siliconi, petrolati, parabeni.
√ cruelty free: testato sui makeup artists, non sugli animali!
√ formulato per ridurre i rischi di allergia.
 non comedogeno.
 ideale come base trucco. texture fondente e leggerissima.
 formula vegetale ad alta dermocompatibilità.
√ 100% vegan, priva di componenti animali.√ rigorosamente Made in Italy.

Ho acquistato questa crema verso ottobre 2011 e da allora la uso con regolarità alternandola con altre creme, visto che la mia pelle mal sopporta l'uso intensivo di un unico prodotto. La mia tipologia di pelle varia dal normale al misto e ho deciso di prendere questa crema, un po' più corposa, da usare soprattutto dopo la detersione serale o prima del trucco quando sento la pelle disidratata. Infatti usando il fondotinta minerale, in polvere, cerco sempre di preparare la mia pelle idratandola bene prima della stesura per evitare che il fondotinta tendi a seccarla.

Per i primi quindici giorni di applicazione ho riscontrato la formazione di impurità sul viso, tanto che stavo per abbandonane l'utilizzo, ma poi ho capito che era la reazione della mia pelle ad un prodotto privo di siliconi, petrolati &co. Oggi avendo finito la confezione posso invece dire che lo trovo un prodotto ottimo, non mi unge la pelle e l'incarnato risulta luminoso e sano. Una pecca che però trovo durante la stesura è la scia bianca che fa e in alcuni punti mi riesce difficile stenderla, forse dovuto alla velocità di assorbimento della crema.
La scadenza è indicata a 12 mesi, ma la confezione essendo da 50ml si riesce a finire il prodotto ben prima di tale data. Il costo invece è di 9.5 euro, più eventuali spese di spedizione.